Ricette e specialità gastronomiche

 

Poitiers e i suoi dintorni si visitano per il piacere degli occhi… e per quello del palato !
Cucina robusta e golosa le cui specialità tradizionali sono state trasmesse da una generazione all'altra con fierezza. I detentori di questo savoir-faire gastronomico esigono da sempre materie prime di qualità che qui trovano un territorio generoso. Delizie semplici e autentiche dall'antipasto al dolce.
Questa generosità e questa qualità caratterizzano l'arte culinaria di Poitiers. Un gusto forte per le carni con le salse? Tra agnello IGP, capretto o lepre, vi risulterà difficile scegliere. Birra DOC, formaggio di capra Chabichou, olio di noci, meloni, vino. Le specialità locali non mancano. E i ristoratori non si sono sbagliati! Scoprite l'inimitabile Farci (farcito) di Poitiers, il sugo alle lumache, il broyé del Poitou o anche la torta al formaggio e lasciatevi tentare.




• Il farci poitevin
Una delle specialità di questa gastronomia è senza dubbio il farci poitevin, una terrina preparata in maniera tradizionale con ortaggi verdi (cavolo, acetosella, bietole, spinaci) tagliate e mescolate con una farcia a base di lardo, pane bagnato, uova intere. Il tutto, riempito internamente con foglie di cavolo e ricoperto con un puré al burro, è cotto a fuoco lento in una pentola con acqua profumata al timo e al lauro. Dopo la cottura, il farcito viene tagliato a fette e si mangia caldo o freddo.


• Il melone dell'Haut-Poitou
Dolce, succoso, sodo, profumato, il melone ha trovato nell'Haut-Poitou il suo terreno ideale. Noto con il marchio di Indicazione geografica protetta, questo melone è il frutto del savoir-faire di produttori esigenti e attaccati alla loro terra. Al piatto o come spiedino: la garanzia del gusto.


• L’agnello di Poitou-Charentes
Risultato di una lunga tradizione di allevamento, la qualità della carne dell'agnello di Poitou-Charentes è unanimemente riconosciuta. Il suo gusto delicato lo rende uno dei piatti regionali più apprezzati.


• Le lumache
Le lumache riscuotono da lunga data i favori degli abitanti di Poitiers. Ampiamente decantate un tempo in occasione dei banchetti, sono sempre una delizia per il palato. Consumate con il sugo, saltate con l'aglio, in terrina o sotto forma di paté, a ognuno il suo modo di degustarle.


• Il Chabichou del Poitou
Star dei formaggi del Poitou, il Chabichou è l'orgoglio dei suoi produttori. Prodotto amorevolmente, a base di latte di capra fresco e intero DOC, è stagionato almeno 10 giorni. Lo riconoscerete dalla forma unica: un tronco di cono alto 6 cm. Degustatelo alla fine del pasto o durante l'aperitivo.


• La torta al formaggio
Questa pasticceria regionale a base di formaggio vi sorprenderà per il suo aspetto prima di stupirvi per il suo gusto e la sua consistenza molto leggera. Consumata tradizionalmente durante i matrimoni, è ancora molto apprezzata al giorno d'oggi.


• Il macaron di Montmorillon
Scelta di materie prime eccellenti, savoir-faire artigianale che risale al 1920, eleganza delle presentazioni, Rannou-Métivier vi invita a condividere 90 anni di passione e ad assaggiare i suoi macaron dal tenero cuore di mandorla. La Maison Rannou-Métivier, che ha ricevuto il marchio "Entreprise du Patrimoine Vivant" (azienda del patrimonio vivente), vi fa scoprire il suo universo attraverso i suoi sei negozi e il suo Museo del macaron.


• Il Broyé del Poitou
Questa galletta piatta dal gusto dolce e burroso un tempo caratterizzava tutti gli eventi della fattoria. Oltre al suo gusto unico, il broyé ha un'altra particolarità: tradizionalmente si divide tagliandola con un pugno deciso offrendo i pezzi più grandi ai golosi e quelli più piccoli ai buongustai.


• La Grimolle di Poitiers
Un altro dolce tradizionale: la grimolle alle mele. La sua particolarità? Un tempo il dolce veniva cotto in un forno per il pane su una foglia di cavolo. Oggi, si utilizza uno stampo ben imburrato per ottenere il gusto inimitabile delle mele cotte in una pasta che somiglia a quella dell'impasto per le crêpe.


• I vini DOC dell'Haut-Poitou
Perfetti per accompagnare la cucina regionale, i vini dell'Haut-Poitou hanno appena ottenuto il marchio DOC che ne premia la qualità e l'autenticità. Regalatevi una deviazione al centro del loro terroir dove i vigneti sono inseriti in modo notevole nelle valli e nelle piane boschive. Condividete la passione dei viticoltori che vi invitano a scoprire vigne e cantine prima di degustare i 4 cru tradizionali: chardonnay, sauvignon, gamay e cabernet.
 
 
Ufficio del Turismo di Poitiers
45, place Charles de Gaulle - BP 377 - 86009 Poitiers cedex
Tel. : +33(0)5 49 41 21 24 - Fax : +33(0)5 49 88 65 84 - contattateci per e-mail
Dal 21 settembre al 19 giugno: da lunedì a sabato, dalle 09.30 alle 18.00.
Dal 20 giugno al 18 settembre: da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 19.00.
La domenica dalle 10.00 alle 18.00